Il “Torrino d’Oro” si colora di viola: premiati Chiesa e le donne dello scudetto di Mister Cincotta

Fiorentina Women’s centra il “doblete”, sua la Coppa Italia
16 giugno 2017
Fiorentina Women’s, vittoria al Franchi nel debutto in UEFA Women’s Champions
5 ottobre 2017
Mostra tutto

Fiorentinità e solidarietà nel cuore di Firenze. Sono state queste le protagoniste della serata di festa in piazza del Cestello, che ha chiamato a raccolta circa duemila commensali per la diciassettesima edizione di ‘San Frediano a cena’. Un appuntamento che è divenuto oramai tradizione, e che ogni anno rinnova un importante momento di aggregazione del cosiddetto ‘Popolo di San Frediano’. Non solo di quello che vive ancora nel rione, ma anche di coloro che, pur abitando in altre parti della città, si sentono ancora profondamente legati al proprio quartiere d’origine.

Momento clou della serata, presentata da Stefano Baragli, è stata la consegna del premio Torrino d’Oro a personaggi di spicco delle istituzioni, della cultura, dello spettacolo e dello sport, fiorentini oppure legati alla città, che si sono distinti nelle rispettive attività professionali o artistiche. Quest’anno i Torrini d’Oro, opera dell’Argenteria Peruzzi, sono stati conferiti all’attaccante della Fiorentina Federico Chiesa, che ha concesso ai fan selfie e autografi,  alla Fiorentina Women’s vincitrice dello scudetto e della Coppa Italia di calcio femminile, alla cantante Dolcenera, a Wanny Di Filippo patron del Bisonte, a Annie Feolde dell’Enoteca Pinchiorri, alla concessionaria Brandini che festeggia il centenario e alla Nuova Tripperia Fiorentina, azienda leader nel settore dei sottoprodotti di macellazione, nata e cresciuta in San Frediano.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Firenze e dal Quartiere 1, si è svolta come tradizione nel segno della solidarietà. Nel corso della serata è stato infatti illustrato il progetto benefico legato a questa edizione. Come ogni anno gli utili della serata vengono devoluti in beneficienza a un ente operante sulla piazza fiorentina, e questa volta il Comitato Festeggiamenti San Frediano ha deciso di devolvere il contributo all’Associazione Toscana Tumori.  Tra le varie personalità presenti all’evento, c’era proprio il presidente dell’Att Giuseppe Spinelli. Il contributo sarà impiegato dall’Associazione per ampliare il suo prezioso servizio di cure domiciliari oncologiche gratuite ai malati della Toscana. Erano presenti alla serata numerose  autorità cittadine, imprenditori e importanti rappresentanti del mondo della la cultura, dell’arte, dello sport e dello spettacolo: il direttore della Nazione Francesco Carrassi, il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, gli assessori Sara Funaro e Andrea Vannucci, Paolo Bacciotti.

Questo appuntamento di grande tradizione in San Frediano, ha parlato fiorentino anche a tavola. Il menù, a cura di Villa Viviani, è stato infatti di quelli tipici toscani, in cui i commensali hanno potuto gustare, portata dopo portata, le varie eccellenze del nostro territorio, famose nel mondo intero. Dopo lo sformatino di patate su dadolata di pomodoro fresco, e i raviolini di ricotta su crema di pecorino, sono arrivate le penne strascicate alla fiorentina, poi l’arista alla norcina con borbottino di verdure, un assaggio di trippa alla fiorentina, zuccotto alla fiorentina, cantuccini di Prato, e infine, a chiudere in bellezza quest’edizione ‘San Frediano a cena’, un brindisi con spumante.

Fonte: http://www.lanazione.it/

I commenti sono chiusi.